Duomo di Bressanone - Bressanone

Duomo di Bressanone Gourmet Südtirol Hotels für Südtirol Urlaub in Südtirol Vacanze in Alto Adige Gourmet Suedtirol Wellnesshotels Südtirol Hotels für Südtirol Alto Adige

Il Duomo di Bressanone, tedesco Brixner Dom, è la chiesa più grande di Bressanone e ha per l'Alto Adige un'importanza storico-culturale e religiosa. Il Duomo di Bressanone, che è consacrato a Santa Maria Assunta e a San Cassiano, viene chiamato anche cattedrale e basilicae minores. La costruzione è stata iniziata nel 980 d.C. circa.

 

A seguito di un incendio nel 1174 il Duomo di Bressanone in Valle d'Isarco è stato ricostruito e ampliato con tre navate e due campanili. La ricostruzione risulta completamente in stile romanico. Con parecchie cappelle, come anche un altare maggiore ornato di finestre ogivali e una volta a rete la chiesa più importante dell'Alto Adige è stata completata in stile gotico.

Nel 18° secolo il duomo è stato ricostruitio. L'opera è stata perfezionata con affreschi e dipinti barocchi del famoso pittore Paul Troger di Monguelfo, un nuovo altare maggiore, un atrio neoclassico, una Madonna tardogotica e un ricco allestimento con marmo pregiato. Significante attrattiva in vicinanza del Duomo di Bressanone è il chiostro romano-gotico. Notevole è la sua pianta quadrata con un piccolo giardino nel cortile interno.  

 

Contatto: Associazione Turistica di Bressanone

Regensburger Allee 9

I-39042 Bressanone

Tel. 0472 836401 - Fax 0472 836067

www.brixen.org

Follow on Bloglovin

Bere Bar    Cafe    Pub    Club    Bistro Südtirol    Alto Adige    Ristoranti    Keller cantine    Hütten    Skifahren    Malghe in Südtirol    Alto Adige    Delikatessen Spezialitäten aus Südtirol    Urlaub in Südtirol    Vacanze in Alto Adige gastronomische dall`Alto Adige    Sehenswürdigkeiten in Südtirol    Must see´s in Alto Adige    Rezepte aus Südtirol    Ricette dall`Alto Adige Gourmet Südtirol    Wein aus Süditrol     Essen in Südtirol      Trinken in Südtirol    Gourmet Hotels in Südtirol     Wandern    Golf in Südtirol